Patto del Battistero

Leggi il Patto del Battistero
Il Patto del Battistero (accordo quadro per la realizzazione dell’Agenda Digitale di Biella) è nato per volontà dell’amministrazione del Comune di Biella, ed è stato firmato dai primi partner l'8 Dicembre 2015. La presidente è Fulvia Zago, assessore all'innovazione tecnologica del Comune di Biella.
La finalità è traghettare uno dei più antichi distretti industriali italiani nell'era della tecnologia ed attraverso la tecnologia creare un luogo dove è più bello lavorare, fare impresa, vivere e far crescere i propri figli mirando ai modelli virtuosi del nord Europa.

Leggi la visione sul Sole24Ore
Gli obiettivi e le
azioni conseguenti derivano dalla strategia Europa 2020: azzerare il divario digitale, promuovere il commercio elettronico (la provincia di Biella è già tra le prime in Italia e si punta a mantenere e a migliorare il primato), migliorare i servizi (eGovernment / OpenData), estendere il modello delle scuole e delle competenze digitali, utilizzare la digitalizzazione come motore di innovazione e realizzare una smart community per migliorare la vita dei cittadini. 
Punti qualificanti sono i laboratori di coprogettazione dove i cittadini partecipano attivamente all’analisi dei requisiti ed al controllo di qualità dei risultati; la governance costituita da tutto il sistema pubblico-privato che contrappone coesione alla crisi ed interviene in maniera importante con risorse proprie ed un modello organizzativo snello e reattivo.
I beneficiari sono cittadini, imprese, associazioni, liberi professionisti, turisti ed in una ottica di efficientamento anche la Pubblica Amministrazione.
Il Patto ad oggi conta 20 partner e rimane sempre aperto a nuove adesioni tramite avviso pubblico bandito dal Comune di Biella.