Patto del Battistero

Cos'è 

Leggi il Patto del Battistero 2.0
Il Patto del Battistero 2.0 è l'accordo di programma quadro per l’attuazione della Agenda Digitale di Biella 2018–2023. Firmato l'8 Dicembre 2018; sostituisce il precedente Patto del Battistero firmato l'8 Dicembre 2015, un anno dopo il lancio dei laboratori di coprogettazione avvenuto l'8 Dicembre 2014. I firmatari sono un'aggregazione di enti pubblici e aziende private
Tra i punti principali oggetto dell'accordo, i partner si impegnano a 
cooperare in maniera integrata e coordinata su una serie di azioni tematiche” Art 2, comma 1 
“fornire il loro apporto alla buona riuscita dell’iniziativa secondo le rispettive possibilità e competenze” Art 3, comma 1; “prioritariamente il pubblico investirà su servizi ed infrastrutture ed il privato investirà sul competenze e  controllo di gestione” Art 3, comma 2 
contribuire finanziariamente attraverso a) un contributo annuale fisso che è prerequisito di adesione b) investimenti sulle singole azioni tematiche” Art 3, comma 3
condividere le infrastrutture a) cavidotti in  fibra ottica b) altri asset per il contrasto al divario digitale” Art 3, comma 4 
“secondo un principio di responsabilità incondizionata basata su proprie capacità, abilità ed etica (accountability), a pubblicare almeno annualmente gli aggiornamenti del Business Plan" Art 3, comma 5

Obiettivi, azioni tematiche e finalità

https://sites.google.com/a/agendadigitale.biella.it/adbiella/patto/ADBiella181118Azioni.png
Gli obiettivi e le azioni conseguenti derivano dalla strategia Europa 2020: azzerare il divario digitale, promuovere il commercio elettronico (la provincia di Biella è già tra le prime in Italia e si punta a mantenere e a migliorare il primato), migliorare i servizi (eGovernment / OpenData), estendere il modello delle scuole e delle competenze digitali, utilizzare la digitalizzazione come motore di innovazione e realizzare una smart community per migliorare la vita dei cittadini. 
Queste le azioni tematiche:
#makeBiella - fare sistema con il territorio;
#finanziaBiella - implementare un ufficio finanziamenti per il territorio; 
#dilloaBiella - lavorare sulla bidirezionalità della PA e sul servizio clienti;
#connettiBiella - azzerare il divario digitale;
#Biellaservizi - razionalizzare i servizi online della galassia pubblica;
#Biellacasadivetro - esporre in forma fruibile i dati della PA e del territorio;
#innamoratidelbiellese - aumentare l’indotto attraverso il marketing digitale;
#Biellalavoro - incrementare le competenze digitali per il lavoro;
#Biellainclude - incrementare le competenze digitali generali;
#Biellaeccelle - favorire il trasferimento tecnologico.
La finalità è traghettare uno dei più antichi distretti industriali italiani nell’era della tecnologia ed attraverso questa creare un luogo dove sia più bello lavorare, fare impresa, vivere e far crescere i propri figli

Visione della presidente

Leggi il punto di vista della presidente su Wired
"Gli enti pubblici del nostro territorio – ma vale per tutto il Paese – stanno investendo da anni in infrastrutture e in servizi digitali ed ulteriori sforzi verranno fatti. Questi sforzi però rischiano di essere vani se non si risolve il problema a monte, ovvero lo scarsa consapevolezza delle opportunità che il digitale offre. Infatti la media dell’uso di internet in Italia è sotto il 60% contro una media europea del 75% e del 90% per il Regno Unito (dati Eurostat del 2014, ma le forbici non sono variate)"  Fulvia Zago, assessora all'innovazione tecnologica del Comune di Biella e presidente del Patto del Battistero.